In un'intervista del 2009 al Corriere della Sera, Lucilla Agosti parla di sessualità e disinibizioni. A questo proposito, cito una delle domande che le vengono rivolte, per sottolineare come ci siano ancora troppi pregiudizi sull’argomento piedi femminili:

Non ti imbarazzano i commenti ai video su Youtube che ti riguardano? Ci sono fan club dei tuoi piedi...
«Non li ho mai visti. Non faccio egosurfing: non cerco i video o le pagine che riguardano me. E poi io non ho mai fatto nulla di sconcio. Persino nel cortometraggio "Divini incontri d’orgasmo" restavo vestita».

Eccolo lì, l’accostamento di "piedi" con "sconcezze" o "nudità". L’intervistatore cita i fan club sui piedi come qualcosa di incredibile, assurdo, praticamente a luci rosse.

C’è ancora parecchia strada da fare contro questa disinformazione…

La sensualità visiva dei contorni, degli spazi fra le dita e delle convoluzioni del piede lo rendono un organo di associazione erotica. In più, il piede è una delle parti più sensibili del corpo e contiene migliaia di recettori. Queste terminazioni nervose forniscono al cervello non solo informazioni sul dolore o sulla temperatura (come la pelle in qualsiasi altro punto del corpo), ma anche il senso della pressione e della posizione del corpo; è proprio per questi “terminali” nervosi che la sensibilità del piede spesso sfocia nella sensibilità al solletico.

E’ incredibile il livello di censura cui sono sottoposti, dai big come Flickr (leggi Yahoo) o YouTube (leggi Google), foto e filmati il cui soggetto sono i piedi femminili. Non parlo di contenuti di dubbio gusto, naturalmente: solo piedini, nient’altro.

Ebbene, soprattutto su YouTube il più delle volte ci si imbatte nell’avvertenza che il filmato in questione è stato classificato come adatto ad un pubblico adulto e che occorre autenticarsi. Ma dico io, stiamo parlando di un filmato dove si vedono solo dei piedi, santo Cielo! Tutt’al più una bella ragazza vestita, o in costume. Mica tette e culi che al contrario abbondano in televisione anche in fascia protetta (o, come recitava Blob ai bei tempi, pro-tetta).

Guardiamoci quindi da questa censura ipocrita, disinformata e tendenziosa… i piedi delle donne non devono essere collegati a contenuti sconci! Chi ha un’attrazione particolare per i piedini femminili non è un deviato o un maniaco!

Sono migliaia le persone trovano attraenti ed eccitanti i piedi femminili e le belle ragazze a piedi nudi — attrazione del tutto normale, che tuttavia, a causa di mancanza di informazione adeguata e di preconcetti, spesso viene fraintesa per feticismo.

Ma al di là di questo, perché proviamo questo interesse per un bel paio di piedi femminili?